Momenti difficili per il mondo del divertimento, situazioni sempre più al limite e costi non più sostenibili stanno obbligando storiche realtà di divertimento videoludico a dirci addio per sempre; ora tocca alla celebre sala giochi, probabilmente la più grande  SEGA GiGo del quartiere Ikebukuro di Tokyo che

chiuderà il prossimo 20 settembre 2021.

SEGA Ikebukuro Tokyo Giappone

Purtroppo, come sta succedendo anche nel nostro paese, in Giappone la situazione economico della Pandemia ha creato mancanza di introiti e chiusure già dallo scorso 2020, limitando anche i guadagni che la stessa Olimpiade di Tokyo 2020 avrebbe assicurato, e che invece a porte chiuse ne ha ridotto drasticamente gli utili.

Dopo la chiusura della sala giochi di Akihabara, SEGA ha ceduto l’85,1% della proprietà del settore sale giochi a Genda. E ora un anno dopo arriva la triste decisione di chiudere anche una seconda sala giochi, quella di Ikebukuro.

La sua fondazione risale al luglio 1993, icona indiscussa del divertimento e vera e propria icona della città di Tokyo, ora giunge alla chiusura dopo 28 anni di onorata e gloriosa carriera.

Come detto sopra ricordiamo anche la chiusura, effettuata un anno fa, anche del SEGA Akihabara Building 2  uno dei ritrovi più iconici di Tokyo, per appassionati di videogiochi e manga, dove il palazzo riflette questa passione con le sue dimensioni fuori scala per una sala giochi.

Addio a una delle sale giochi più iconiche del Giappone: chiude il Sega Building 2 di Tokyo

Cosa resterà di questo affascinante mondo delle “SALE DI VIDEOGIOCHI” che tanto sono state fonte di ispirazioni videoludiche e di amicizie tra tutti noi?

Forse molti giovani di questa generazione non hanno mai provato l’incredibile sensazione che queste sale sono capaci di regalare, i loro cabinati storici, specie in Giappone dove molti di loro non sono mi approdati nel nostro paese, l’aria di gioia che si respirava con gli amici ritrovandoci tutti uniti a spendere quelle agognate monetine in competizioni dove il divertimento non era solo videoludico, ma raggruppava anche quella socializzazione tra persone oggi purtroppo persa per via del maledetto Mondo Online, sterile e molte volte costoso.

Purtroppo questo Mondo sta letteralmente sparendo, ce ne rendiamo conto, ma se l’iconico GIAPPONE è pronto a chiuderle, che resterà di questi luoghi nel resto del Mondo?

Il mondo videoludico dove vuole arrivare ora?

Aiutateci a ricercare le risposte a queste tante domande che ci stanno assillando, in quanto che senso avrebbe riproporre storici giochi dei cabinati sulle nostre console quando il passato sarà completamente scomparso?

Scriveteci le vostre esperienze in questi magici giochi direttamente sui nostri social di