Come abbiamo avuto modO di vedere all’E3 2021, ANIMAL CROSSING NEW HORIZONS è stato completamente boicottato, ed in tanti si sarebbero chiesti il perché di questa scelta, visto che ora a pochi giorni dell’ultimo DIRECT NINTENDO spuntano novità in merito.

Intervistato da The Verge, il Presidente di Nintendo of America ha parlato di New Horizons, ha voluto sottolineare che

ci siano attualmente 35 milioni di giocatori che stanno aspettando nuovi contenuti. Contenuti che arriveranno, assolutamente, al momento però non abbiamo nulla da annunciare.

Come sembra anche logico, visto che Cavallo che vince non si cambia” Nintendo non ha alcuna intenzione di interrompere il supporto post lancio di Animal Crossing New Horizons, dove, pubblicato a marzo 2020 il gioco ha superato quota 35 milioni di copie distribuite7 milioni delle quali solamente in Europa.

Dunque sembrerebbe proprio che a breve potremo avere altre notizie sul supporto futuro di ANIMAL CROSSING NEW HORIZONS.

Nel frattempo in questi giorni arrivano notizie poco confortanti sull’andamento Azionario di NINTENDO, dove sembrerebbe abbia perso il 6% in borsa dopo il Direct dell’E3 2021, probabilmente come conseguenza della mancanza di un annuncio di Switch Pro.

Nintendo: brusco calo delle azioni dopo il crollo in Borsa di NVIDIA

Infatti secondo gli ultimi report di qualche giorno fa, sembrerebbe che a causare il crollo siano stati sia IL MANCATO ANNUNCIO DI SWITCH PRO che i GIOCHI DEDICATI ALLA NUOVA CONSOLE, situazioni ampliamente pubblicizzate nei giorni scorsi da diversi Insider che poi non si sono rivelate veritiere.

Prima di chiudere vogliamo lanciare un dubbio in tutto questo:

E SE NINTENDO NON PRESENTI SWITCH PRO PER MANCANZA DI COMPONENTI E MICROPROCESSORI, ONDE EVITARE BRUTTE FIGURE SULLA DISTRIBUZIONE?

Nintendo all'E3 2021: il Direct si focalizzerà sui giochi, niente annunci  su Switch PRO?

Ricordiamo che un mese fa NINTENDO era già intervenuta su questo problema, dichiarando che le scorte di NINTENDO SWITCH avrebbero coperto fino alla prossima estate, e che una crisi di distribuzione poteva essere possibile.

Come al solito sono supposizioni, ma voi che ne pensate?