È morto Chadwick Boseman, star di Black Panther, il primo supereroe nero

La triste notizia arriva già nelle prime ore della mattinata, CHADWICK BOSEMAN conosciuto non solo per la sua partecipazione come personaggio MARVEL in BLACK PANTHER e come personaggio del Re del Wakanda, T’challa, oggi si è spento dopo una malattia che lo aveva colpito nel 2016.

Primo supereroe afroamericano della saga cinematografica Marvel, è morto a 43 anni dopo una lunga battaglia contro un tumore al colon.

L’attore, che non aveva mai parlato pubblicamente della sua malattia – diagnosticata per la prima volta nel 2016 – aveva continuato a lavorare in varie produzioni di Hollywood.

Tra i primi a dimostrare il loro affetto si è fatto sentire Cory Barlog, director di God of War, che ha scritto:

https://twitter.com/corybarlog/status/1299534908596002817?s=20

“Questo è davvero triste. Rest in Power

Troy Baker, doppiatore di Joel nel recente The Last of Us Part 2 e tantissimi altri personaggi iconici, ha scritto:

“L’impatto, lo stoicismo e il dolore scaturiti sulla scia della sua scomparsa sono un meraviglioso epitaffio. Wakanda per sempre. Rest in Power, Chadwick Boseman”

È morto Chadwick Boseman, star di Black Panther, il primo supereroe nero

All’inizio della sua carriera, Boseman ha interpretato l’icona black del baseball Jackie Robinson in 42 e James Brown in Get on Up. Recentemente è apparso anche in Da 5 Bloods di Spike Lee. “Un vero combattente, Chadwick ha perseverato in tutto”, si legge in una dichiarazione della famiglia, “riuscendo a partecipare a grandi progetti cinematografici tra innumerevoli interventi chirurgici e cicli di chemioterapia”.

Ecco la sua filmografia:

  • Date, cortometraggio, accreditato come Chad Boseman, regia di Eva Saks (2004)
  • LadyLike, cortometraggio, regia di Safiya Songhai (2006)
  • The Appointment, cortometraggio, regia di Kevin Forte (2007)
  • The Express, regia di Gary Fleder (2008)
  • The Kill Hole, regia di Mischa Webley (2012)
  • 42 – La vera storia di una leggenda americana (42), regia di Brian Helgeland (2013)
  • Draft Day, regia di Ivan Reitman (2014)
  • Get on Up – La storia di James Brown (Get on Up), regia di Tate Taylor (2014)
  • 9 Kisses, cortometraggio, regia di Elaine Constantine (2014)
  • Gods of Egypt, regia di Alex Proyas (2016)
  • Captain America: Civil War, regia di Anthony e Joe Russo (2016)
  • Message from the King, regia di Fabrice Du Welz (2016)
  • Marcia per la libertà (Marshall), regia di Reginald Hudlin (2017)
  • Black Panther, regia di Ryan Coogler (2018)
  • Avengers: Infinity War, regia di Anthony e Joe Russo (2018)
  • Avengers: Endgame, regia di Anthony e Joe Russo (2019)
  • City of Crime (21 Bridges), regia di Brian Kirk (2019)
  • Da 5 Bloods – Come fratelli (Da 5 Bloods), regia di Spike Lee (2020)

Anche in TV abbiamo potuto ammirarlo in alcune serie come:

  • La valle dei pini (All My Children) – serie TV, episodi sconosciuti (2003)
  • Squadra emergenza (Third Watch) – serie TV, 1 episodio (2003)
  • Law & Order – I due volti della giustizia (Law & Order) – serie TV, 1 episodio (2003)
  • CSI: NY – serie TV, 1 episodio (2006)
  • E.R. – Medici in prima linea (ER) – serie TV, 1 episodio (2008)
  • Cold Case – Delitti irrisolti (Cold Case) – serie TV, 1 episodio (2008)
  • Lie to Me – serie TV, 1 episodio (2009)
  • Lincoln Heights – Ritorno a casa (Lincoln Heights) – serie TV, 9 episodi (2008-2009)
  • Persone sconosciute (Persons Unknown) – serie TV, 13 episodi (2010)
  • The Glades – serie TV, 1 episodio (2010)
  • Castle – serie TV, 1 episodio (2011)
  • Detroit 1-8-7 – serie TV, 1 episodio (2011)
  • Justified – serie TV, 1 episodio (2011)
  • Fringe – serie TV, 1 episodio (2011)

Ad unirsi al dolore anche altri personaggi ed attori noti come l’attrice Brie Larson, protagonista di Captain Marvel, ha postato su Twitter un cuore spezzato, scrivendo “non sarai mai dimenticato”. Il collega Dwayne Johnson afferma: “Riposa in pace, grazie per la tua luce e per aver condiviso il tuo talento con il mondo”. Mark Ruffalo lo ha definito “un talento immenso”. Denzel Washington lo ricorda come “un’anima gentile e un artista brillante”.

Ecco alcuni Twitt come quello di Raf Grassetti, che nel tentativo di elaborare il lutto ha trascorso le ultime ore realizzando un disegno di Black Panther.

https://twitter.com/rafagrassetti/status/1299619364207960064?s=20

Addio grande Re ci mancherai tanto e che il tuo sogno elaborato nella tua Wakanda di uguaglianza e fraternità possa diventare realtà al più presto.