Non sono bei momenti per la Compagnia Francese produttrice di Assassin’s Creed, che in questi giorni sta vivendo momenti di caos visto le vicende scatenate all’interno su presunti abusi sessuali in Azienda.

Già colpita pochi giorni fa dall’uscita di scena di Ashraf Ismail che ha lasciato Assassin’s Creed Valhalla, per gravi situazioni famigliari sempre pertinenti a situazioni sessuali ( probabile tradimento della consorte) e notizia che potete recuperare qui, ora arrivano anche accuse di molestie mosse dai Dirigenti della stessa.

A questo punto con una dichiarazione resa nota sulle pagine del sito ufficiale di Ubisoft, i rappresentanti aziendali riferiscono di aver dato il via ad una indagine che possa fare chiarezza sulle accuse di molestie sessuali e cattiva condotta da parte dei suoi dipendenti.

“per quanto riguarda le recenti accuse sollevate contro alcuni membri del team Ubisoft: vogliamo iniziare chiedendo scusa a tutti coloro che ne sono stati colpiti, ci dispiace davvero per ciò che è accaduto. Siamo impegnati a creare un ambiente inclusivo e sicuro per i nostri dipendenti, per i giocatori e per l’intera community, ma è chiaro che in passato non ci siamo riusciti. Dobbiamo fare di meglio”.

“abbiamo avviato delle indagini su tali accuse, avvalendoci del supporto di consulenti esterni specializzati. Sulla base dei risultati che otterremo, ci impegnamo a fondo per intraprendere qualsiasi azione disciplinare adeguata. Dato che queste indagini sono in corso, non possiamo offrire ulteriori commenti al momento. Stiamo inoltre verificando e aggiornando le nostre politiche e i processi decisionali esistenti per capire dove si sono guastati e garantire che in futuro si possano prevenire, rilevare e punire con maggiore celerità ed efficacia ogni comportamento inappropriato”.

Parole da una parte rassicuranti, ma anche molto dure a dimostrazione del vero impegno che UBISOFT sta mettendo per risolvere questa situazione.

I videogame ti rendono più intelligente?

Sapiamo bene che questo poco centra con il mondo del divertimento videoludico, che dovrebbe affermare l’unione dei giocatori e la riscoperta di nuove avventure, ma ci siamo soffermati su questa notizia in quanto crediamo che solamente un SANO AMBIENTE DI LAVORO possa essere indice di creazioni esaltanti e di armonia creativa, cose che al momento sono messe in dubbio dal solito sistema sessista ed approfittatore della debolezza dei lavoratori, cose che potrebbero mettere in dubbio, se non risolte con rigore le produzioni. future.

Crediamo che su questi temi possiamo contare anche sulla vostra approvazione e disgusto di quanto successo.