Secondo quanto riportato da Bloomberg, Sony Interactive Entertainment sta pianificando di produrre molte meno unità di PlayStation 5 nel primo anno di vita, rispetto a quanto visto per PlayStation 4.

Bloomberg specifica che in parte tale scelta sarà obbligata, in quanto vi sarà una domanda elevata di console a fronte di un prezzo altrettanto elevato.

Secondo alcune persone, nonostante la recente pandemia da COVID-19 abbia intaccato i piani di Sony, la stessa non ha modificato i ritmi produttivi della console; tali persone “a conoscenza della questione” affermano allo stesso modo che ciò si è potuto riscontrare con la presentazione del DualSense, effettuata in maniera frettolosa rispetto al passato.

Stando invece ad “alcune persone coinvolte nella catena di produzione“, Sony riuscirà a piazzare dalle 5 alle 6 milioni di unità sul mercato entro la fine dell’anno fiscale (Marzo 2021). In comparazione con la precedente console, i primi due quadrimestri videro 7,5 milioni di PlayStation 4 immesse sul mercato.

Alcuni produttori che stanno lavorando ai software propongono il prezzo di PlayStation 5 in un range che varia dai 499 $ ai 549 $. Sony potrebbe fare affidamento al modello esistente di PlayStation 4 per fare in modo che i nuovi utenti vengano introdotti al PlayStation Network, fintanto che le scorte di PlayStation 5 rimarranno limitate.

Per permettere ciò, Sony potrebbe decidere di tagliare il prezzo di PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro, in modo che gli utenti siano invogliati all’acquisto del PlayStation Plus per il tempo in cui PlayStation 5 verrà commercializzata.

Le misteriose persone che hanno dichiarato tutto ciò a Bloomberg aggiungono, comunque, che le unità prodotte potrebbero ancora variare. Sony inoltre, non è stata in grado di effettuare e approvare i piani fiscali per l’anno in corso (con il meeting che avrebbe dovuto tenersi lo scorso Marzo), considerando che la recente emergenza ha obbligato molti impiegati a lavorare da casa.

Si parla poi della data di lancio: difficilmente Sony posticiperò l’arrivo della console, attestandola in uscita per le festività Natalizie del 2020, così come Xbox Series X, la quale è prevista per la medesima data di lancio.

Infine, si è parlato dell’inizio della produzione della console: il CEO di Sony, Jim Ryan, insiste perchè la console venga lanciata simultaneamente in tutto il mondo, rispetto a quanto visto per PlayStation 4 che uscì con diverse settimane di ritardo tra Nord Amercia, Europa e Giappone. La produzione massiva della console dovrebbe iniziare a Giugno 2020.

Fonte: Gematsu