L’invito ci arriva direttamente dalla NINITENDO che in questi giorni di COVID-19 sta analizzando molte notizie che stanno circolando sui Social.

Dunque con un comunicato ci invita assolutamente

a non impiegare soluzioni a base di alcol per pulire i controller di Switch

Entrando nel merito delle numerose richieste arrivate in sede dagli utenti Nintendo specifica che l’alcol andrebbe a deformare LA SCOCCA IN PLASTICA E A SBIADIRNE I COLORI.

Oltretutto specificano di NON UTILIZZARE anche disinfettanti senza alcol, poiché esiste la possibilità che i prodotti chimici di cui sono composti possa danneggiare il sistema.

Il consiglio dunque a tutti gli utenti da parte della compagnia sarebbe questo…

SERVITEVI SEMPLICEMENTE DI UN PANNO MORBIDO E ASCIUTTO per effettuare tutte le operazioni di pulizia del corpo centrale di Switch e dei relativi controller Joy-Con.

Purtroppo il problema della delicatezza e della verniciatura dei JOY-CON non è di nuova conoscenza.

Già dalla sua prima commercializzazione, come ricorderete, alcuni utenti provarono a ricoprire gli stessi con degli adesivi di personalizzazione, riscontrando subito dopo che rimuovendo lo stesso la vernice si staccava miseramente.

Questa situazione, unita alla precaria comparsa del JOY-CON DRIFT ha reso questi controller difficili da apprezzare dagli Utenti, malgrado la loro tecnologia e miniaturizzazione che li rendono al momento i controller TECNOLOGICAMENTE più piccoli del mercato.

ATTENZIONE:

in merito al conosciuto difetto del Joy-con drift, vi esortiamo a non seguire i tutorial che dicono di inserire alcol nel rotore, provare prima spruzzando aria con una bomboletta per tastiere, e se non funziona USARE AL MASSIMO UNA GOCCIA DI WD40 da spruzzare sempre tramite cannuccia sul rotore.

Chissà che NINTENDO non possa un giorno regalarci una revisione degli stessi sia in robustezza che in affidabilità senza dover continuamente a ricorrere ad aperture di riparazioni e segnalazioni che fino ad oggi non hanno comunque…

RISOLTO ALCUN PROBLEMA