Game Freak, la casa di sviluppo dietro ai titoli Pokémon, ha confermato che uno dei propri impiegati è risultato positivo al COVID-19.

La notizia è stata condivisa sul sito ufficiale della Compagnia, dove viene specificato che il dipendente affetto da Coronavirus sta ricevendo delle cure mediche presso strutture adeguate.

Inoltre, lo stesso dipendente non entrava negli uffici di Game Freak dallo scorso 2 Aprile 2020, secondo la politica dello smart working avviata dalla Società in accordo con le politiche restrittive imposte per il periodo.

Data la suddetta considerazione, le autorità non hanno categorizzato il personale di Game Freak come potenzialmente a rischio” ed è stato decretato che il lavoro potesse continuare negli uffici, senza dover sospendere le attività nella struttura.

Detto questo, la Società ha comunque specificato che farà il possibile per garantire il benessere e la salute dei propri dipendenti, partner commerciali e delle famiglie degli impiegati durante questi tempi difficili.

Fonte: NintendoSoup