In questi momenti concitati sul CORONAVIRUS e sulle sue problematiche, molte aziende si stanno dando da fare per apportare modifiche all’utilizzo della banda Internet.

Le giustificazioni sono da ricercarsi nella massiccia presenza di giovani studenti, che dovendosi collegare per le lezioni online, trovano sempre meno banda disponibile, e cosa ancora più seria, la disponibilità di banda per la stessa PROTEZIONE CIVILE che sta assistendo tutti i nostri Italiani in operazioni a coordinamento su tutto il territorio.

Giusto per queste ed altre ragioni anche a carattere Mondiale SONY ha deciso di collaborare con i vari provider europei per ridurre la velocità di download dei suoi giochi sul PlayStation Store.

L’aiuto con la riduzione della banda internet in questi giorni sta arrivando anche dalle piattaforme come Netflix, Amazon Prime Video e Disney+, che stanno man mano riducendo i loro bitrate, nonché la qualità dei formati video per aiutare le infrastrutture internet a garantire un servizio stabile a tutti.

Dunque ora ci arriva anche da SONY il loro comunicato in merito alla situazione:

“Riteniamo importante fare la nostra parte per affrontare i problemi di stabilità di Internet, poiché un numero senza precedenti di persone sta praticando il distanziamento sociale e sta diventando più dipendente dall’accesso a Internet – spiega Jim Ryan, presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment -. I giocatori possono sperimentare download dei videogiochi leggermente più lento o ritardato, ma potranno comunque godere di un gameplay stabile.”

Ricordiamo che anche altri Operatori del settore come Microsoft e Nintendo la scorsa settimana avevano subito rallentamenti, in modo specifico portando l’eShop di Nintendo ad una interruzione di ben 9 ore lo scorso martedì.

Ora malgrado che SONY nel comunicato abbia ribadito il rallentamento del solo download dei giochi staremo a vedere nelle prossime ore anche se non influenzerà anche la reattività degli stessi anche nel comparto BitRate.

Un solo millisecondo renderebbe ingiocabile in Multiplayer titoli sparatutto FPS come Call of Duty: Warzone e Modern Warfare che tra l’altro ha appena ricevuto il suo nuovo aggiornamento.