Sta dilagando in rete la possibilità che i prossimi giochi SONY possano subire dei ritardi a causa della contingente situazione CORONAVIRUS.

Una delle situazioni sotto il monitoraggio della stessa SONY riguarda ora anche GHOST OF TSUSHIMA E THE LAST OF US 2.

La compagnia a questo proposito ha diffuso un comunicato, dicendo di essere sempre attenta agli sviluppi e alle dichiarazioni dei produttori al fine di informare correttamente la propria utenza.

Al momento viene specificato, parlando della sezione giochi, come il Coronavirus non dovrebbe avere alcun impatto materiale per quanto riguarda le attività del corrente anno fiscale, riferendosi al prossimo 31 marzo, mentre per il periodo a venire sarebbero sotto monitoraggio le uscite.

Dunque con questo SONY sembrerebbe chiarire i dubbi che stanno affliggendo parecchi utenti sull’eventualità dei ritardi, ribadendo comunque visto l’attuale situazione degli USA, che prossimamente tale prospettiva potrebbe avverarsi visto il continuo aggravarsi della situazione anche in Europa.

Ieri ad esempio è stata annunciata il rinvio di Resident Evil 3 in alcuni mercati relativamente alla copie fisiche, data l’impossibilità di produrre e consegnare con il seguente mesaggio:

Nonostante la data di uscita globale di Resident Evil 3 resti fissata al 3 aprile 2020, in alcuni mercati europei potrebbero verificarsi ritardi nelle consegne o nella disponibilità dei prodotti fisici, incluse le copie su disco del gioco“.

Se avete dubbi sulle consegne, vi invitiamo in questi momenti a contattare il vostro rivenditore che vi aggiornerà in merito a prenotazioni e consegne.

Vi ricordiamo inoltre che la situazione e’ sotto controllo costantemente, ed in caso di rinvii importanti verrete immediatamente informati.