Negli ultimi giorni il Presidente di Nintendo, Shuntaro Furukawa, ha rilasciato delle interessanti dichiarazioni su quello che sarà il futuro della casa della compagnia nipponica.

Ha infatti detto che ha intenzione di introdurre nella prossima generazione di console il cloud gaming (tipo di gioco online che esegue giochi su server remoti e li trasmette direttamente al dispositivo di un utente, o più colloquialmente, giocando un gioco in remoto da un cloud).

Vi lasciamo qua sotto il passaggio dell’intervista in cui Furukawa si esprime in merito:

“Sarebbe inutile concentrarsi solo sui metodi di gioco che si possono avere solo su hardware dedicati.
Una volta che il tuo pubblico inizierà a giocare su altre console o addirittura su smartphone, sei finito!”

Shuntaro Furukawa

Anche una figura molto carismatica come Reggie Fils-Aime (ex presidente di Nintendo America) condivide il pensiero di Furukawa, in quanto (secondo lui) il cloud gaming rappresenta il futuro, visto che le velocità di connessione permetterebbero a qualsiasi dispositivo di poter giocare in qualsiasi momento, e che secondo lui questo passaggio avverrà nel corso del prossimo decennio.

Reggie Fils-Aime

Al momento il cloud gaming è già una realtà esistente (vedi Google Stadia), e qualche altra cosa la si vedrà con il progetto “xCloud” di Microsoft, anche se al momento non ha ancora raggiunto dei numeri soddisfacenti.

Quale sarà quindi il futuro del gaming? Si andrà verso l’only digital oppure il mercato retail avrà sempre una fetta di mercato?

Uno schema su come funziona il cloud gaming