Qualcosa di importante sta avvenendo nel cambio generazionale dei sistemi operativi di Microsoft.

Vi starete chiedendo del perché di questo articolo, ma credete è importante conoscere cosa sta accadendo e sopratutto cosa accadrà ai vostri PC che utilizzano Windows 7 e 8 dal 14 gennaio prossimo.

Partiamo dal principio che Microsoft già tempo addietro aveva decretato la fine di questi 2 sistemi operativi, in modo specifico di Windows 7 nato nel 2009 e sopportato fino ad oggi con aggiornamenti sulla sicurezza e migliorie varie.

Proprio in questo mese di dicembre, come avrete notato, la casa di Redmond sta rilasciando a tutti gli utenti di WINDOWS 7 E 8 ben 2 aggiornamenti dal proprio WINDOWS UPDATE, 1 sulla sicurezza e uno molto misterioso che sembrerebbe pronto ad esplodere proprio il 14 gennaio 2020.

Niente paura, non si tratta di far saltare i vostri PC, ma comunque di qualcosa che per qualcuno potrebbe rivelarsi non tanto piacevole.

Infatti tramite una patch installata automaticamente da WINDOWS UPDATE durante questo mese, inizieranno ad apparirvi, dal 14 gennaio, dei messaggi a tutto schermo di questo genere:

Rimane inteso che i vostri Windows 7 e 8 continueranno a funzionare anche se non riceveranno più sostegno da parte di Microsoft, ma quanto risulterà noioso ed antipatico vedere questo banner al caricamento di Windows?

Ecco la dichiarazione Microsoft a supporto:

Microsoft si è impegnata a fornire 10 anni di supporto tecnico per Windows 7 quando è stato rilasciato il 22 ottobre 2009. Al termine di questo periodo di 10 anni, Microsoft interromperà il supporto di Windows 7“.

Dopo 10 anni, il supporto a Windows 7 è vicino alla fine. Il 14 gennaio 2020 è l’ultimo giorno in cui Microsoft offrirà gli update di sicurezza e il supporto tecnico per Windows 7. Sappiamo che cambiare può essere difficile, per questo ti stiamo avvertendo prima per aiutarti a fare il backup dei tuoi file e prepararti al nuovo“.

Tutto questo, comunque, non significa che il vostro vecchio sistema operativo sara bloccato, anzi potrete continuare ad usarlo, ma comunque a vostro rischio, sapendo che non sarà più aggiornato in tutte le sue componenti, sia di sicurezza che di operatività, ritrovandovi ben presto un sistema non più sopportato dalle aziende produttrici di software.

Ma allora cosa è meglio fare?

Per tutti coloro che utilizzano un sistema Windows 7 originale, niente paura.

Utilizzando l‘Assistente aggiornamento Windows 10 si potrà aggiornare la macchina a Windows 10 anche a costo zero senza neppure la necessità di introdurre manualmente alcun Product Key. 

Ribadiamo il concetto che il vostro WINDOWS 7 deve avere una regolare licenza, anche perché in base ad alcune recensioni arrivate a MICROSOFT questa settimana, alcune volte potrebbe capitare che vi venga comunque richiesto l’inserimento della vostra KEY di WINDOWS 7 originale. (situazioni sporadiche ma successe).

Per tutti quelli che invece non utilizzano un sistema operativo originale, le opzioni saranno solo due:

-Mantenere il prodotto non aggiornabile e senza sicurezza

-Acquistare una copia di Microsoft Windows 10 dallo store al prezzo di €. 145,00

ATTENZIONE

Vi ricordiamo che se il vostro Pc con Windows 7  è antecedente all’anno 2012, oppure ha meno di 4 GB di RAM,  vi consigliamo di cogliere l’occasione per valutarne la sostituzione con un nuovo PC Windows 10, in quanto potrebbe rivelarsi non adatto a sostenere il cambiamento.

Prima di chiudere vogliamo dirvi che comunque questo fastidioso BANNER avrà 3 possibilità di scelta e potrà essere anche disattivato dall’utente.

Quanti di voi utilizzano ancora WINDOWS 7 e 8 sui propri PC?

Per ulteriori informazioni sul changelog KB4530692 e della patch inclusa vi invitiamo a cliccare qui