FIRE EMBLEM WARRIORS - LA RECENSIONE COMPLETA

Fire Emblem Warriors è un videogioco hack & slash sviluppato da Omega Force e Team Ninja e pubblicato da Koei Tecmo e Nintendo per le piattaforme Nintendo Switch e New Nintendo 3DS. Il gioco è stato rilasciato in Giappone nel mese di settembre 2017 ed in tutto il mondo il mese successivo. Il gioco, spin-off della serie Fire Emblem, è un crossover nato dalla collaborazione di Dynasty Warriors di Koei Tecmo con la serie Fire Emblem di Nintendo. In questa recensione ci baseremo sulla versione per Nintendo Switch.


TRAMA

La trama si basa sulle avventure e disavventure di due giovani protagonisti, giunti per la prima volta nel mondo di Fire Emblem, i gemelli Rowan e Lianna, a cui è stato affidato, dalla loro madre, il misterioso Scudo delle fiamme, oggetto culmine dell’intero arco narrativo che influirà sul salvataggio del Regno di Aytolis dalle grinfie e dal risveglio del Drago del Caos. Nel corso del tempo, i due fratelli, incontreranno tantissimi personaggi provenienti dai più svariati capitoli della saga di Fire Emblem, ognuno con la propria storia da raccontare, che in un modo o nell’altro finirà per unirsi alla loro causa.


MODALITA’ DI GIOCO

Le modalità di gioco sono principalmente due: la modalità Storia e la modalità Epica.

La modalità Storia è composta da 21 capitoli, rigiocabili, sviluppati su 4 metodi di difficoltà: Facile, Normale, Difficile e Folle.

La modalità Epica è composta da 16 capitoli, compresi i DLC, in cui si dovranno affrontare nuovamente delle missioni, alcune davvero complesse, andandole a selezionare a mo’ di scacchiera, in stile 32 bit.

A queste si aggiungono l’Inventario, la Piazza e la sezione Extra.

Nella sezione Inventario è possibile dare uno sguardo allo stato di tutti i personaggi giocabili, cambiare strumenti, armi, abilità, costumi, controllare l’affinità con tutti gli altri personaggi attraverso il livello sostegno ed infine ottimizzarli al meglio.

La sezione Piazza è divisa in Negozio Stemmi, Fucina, Tempio e Campo Marzio.

  • In Negozio Stemmi è possibile acquistare appunto gli stemmi, punti abilità che si riveleranno estremamente utili al fine di potenziare i nostri eroi al meglio.
  • Nella Fucina è possibile riforgiare, eliminare gli attributi, valutare e vendere tutte le armi farmate nel gioco.
  • Nel Tempio è possibile craftare le benedizioni, dei power up utili per tutto il team ma validi per un solo stage. Una volta conclusa la modalità Storia, si avrà la possibilità di sbloccare l’opzione Nuovo Inizio, funzione che permetterà di riscuotere alcuni item utili al crafting di stemmi e che riporterà il personaggio selezionato dall’elenco nuovamente al lv.1. Chiaramente, questa funzione richiede il pagamento di un compenso abbastanza generoso, pari ad un milione di monete.
  • Nella sezione Campo Marzio è possibile far salire di livello ogni singolo personaggio, in tutto 32 compresi i personaggi previsti nel DLC, fino a raggiungere il livello 150.

Ed infine vi è la modalità Extra, dove è possibile approfondire gli archivi dei personaggi, delle sorte di gallerie comprendenti immagini, guerrieri, illustrazioni, audio e filmati. Oltre gli archivi, vi sono l’elenco medaglie, dove è possibile dare uno sguardo agli achievements completati e non, e l’elenco guida, una sorta di tutorial di tutte le funzioni, combo e modalità previste all’interno del gioco. E’ possibile, inoltre, in questa sezione, attivare i regali in-game, azionando e posando gli amiibo sul joy-con destro.


GAMEPLAY

Trattandosi di un musou, il gioco parla chiaro. Sin dai primi stage, si verrà scaraventati in un mondo scarno e quasi privo di dettagli grafici rilevanti, dove si dovranno sconfiggere orde ed orde di nemici, completando man mano i requisiti richiesti dalle missioni principali e secondarie, salendo di livello, aumentando il sostegno tra i personaggi, riscuotendo i pezzi di puzzle sparsi tra gli stage e donati dal mercatino mobile di Anna, craftando e farmando oggetti e tutto ciò che può concerne un titolo a tutti gli effetti musou.


LONGEVITA’

Fire Emblem Warriors può essere paragonato ad un Xenoblade Chronicles 2, se si decide di volerlo completare al 100%. Ogni capitolo previsto dalla modalità storia, in tutto 21, dovrà essere rigiocato almeno 4 volte e questo consentirà sia di riscuotere tutti i pezzi di puzzle di Anna, che di sbloccare i Sigilli Supremi, item limitati che serviranno a potenziare ed a cambiare parzialmente l’aspetto di ogni singolo personaggio. Stessa cosa si ripercuote sulla modalità Epica, che seppur ricca di missioni aggiuntive, quest’ultime si dimostrano alquanto ripetitive e noiose. A tutto questo si aggiunge il completamento del livello sostegno, una specie di affinità dei personaggi suddivisa in gradi (C,B,A e A+ nel caso si sblocchino conversazioni aggiuntive), gli stemmi da sbloccare per ogni personaggio ed infine far raggiungere a tutti gli eroi l’agognatissimo livello 150.


CONCLUSIONI FINALI

Fire Emblem Warriors nel suo insieme, risulta ai giorni nostri un titolo vecchiotto che, rispetto ad un altro musou per Nintendo Switch, come per esempio Hyrule Warriors, non ha molto da offrire a livello grafico e contenutistico. Tutto sommato, al prezzo a cui viene presentato adesso al pubblico, a circa meno di 25/30 euro, può effettivamente risultare un best buy per chi si approccia per la prima volta a questo genere di videogiochi, che si discosta notevolmente dallo stile strategico che si respira nei titoli canonici di Fire Emblem. Tuttavia, non aspettatevi di certo un titolo tripla A, in quanto alcune missioni potranno sembrarvi noiose e ripetitive. Ma se come me, amate finire i giochi al 100% prima di iniziarne altri, bhe, sbatterete la testa un bel paio di volte, perchè la longevità del gioco vale il prezzo speso.

FIRE EMBLEM WARRIORS

€ 25,00
7

VOTO

7.0/10

PRO

  • 32 personaggi giocabili
  • Longevità pazzesca per un titolo musou
  • Tante cose da fare e da portare a termine
  • Prezzo di vendita tutto sommato accettabile per un titolo appartenente alla saga di Fire Emblem
  • DLC appaganti che vanno a prolungare di molto l'esperienza di gioco

CONTRO

  • Ripetitività delle missioni
  • Missioni a tratti noiose
  • Paesaggi quasi del tutto scarni e privi di dettagli