Dall’uscita di questa nuova e più piccola console sul mercato alcune settimane fa molti si stanno chiedendo che cosa riserverà il futuro sopratutto sotto il profilo delle esclusive ad essa dedicate.

Ricordiamo che la mini console, più consona al trasporto ed al gioco fuori porta, ha delle caratteristiche che la contraddistinguono dalla sua sorella maggiore, nel bene e nel male.

Questo ci porta a discutere sul fatto che esse non ha la possibilità di essere portata su un TV, ma ci porta anche a valutarne le peculiarità come Joy-con non separabili, schermo più piccolo peso ed ingombro inferiore……tutte situazioni che la fanno apprezzare dall’utenza che chiedeva a NINTENDO finalmente una console portatile e trasportabile.

Ora però le domande volgono anche sul comparto giochi.

Sappiamo tutti che SWITCH LITE è compatibile con la stragrande varietà di titoli già in essere, ma l’idea di vedere uscire dei Titoli ad essa dedicati non sarebbe male, e molti hanno posto questa domanda chiedendo se SWITCH LITE vedrà mai dei giochi dedicati ed esclusivi.

Sull’argomento è intervenuto il presidente di Nintendo stesso, Shuntaro Furukawa, durante una riunione con gli azionisti.

La risposta è stata un categorico NO, Nintendo Switch Lite non avrà alcun gioco in esclusiva

Dunque a quanto pare con questa generazione si punterà alla condivisione di tutti i titoli (compatibili) per switch senza distinzione alcuna.

Altro balzello che preoccupava la community era anche quello delle voci sulle quali NINTENDO sarebbe già al lavoro su una nuova versione di SWITCH LITE.

Domande queste che il buon Furukawa ha abilmente evitato di rispondere, lasciandoci come al solito nel dubbio.

Anche sul pressing NINTENDO SWITCH PRO lo stesso Furukawa è stato molto evasivo dichiarando un semplice

Nintendo lavora continuamente a nuovi hardware e console

Alla fine tirando le somme, l’unica cosa per cui gli utenti potranno gioire, o rimanere sbigottiti aseconda di come la si pensava, e che SWITCH LITE NON AVRÀ ESCLUSIVE.

Se da una parte questo non può che essere giudicato positivamente, ritenendo la console pari alla sua sorella maggiore, dall’altro sembra quasi non enfatizzarne le qualità di solista di mercato come fu nei giochi per la passata 3DS, che vantava esclusive.

Voi che ne pensate, Furukawa ha ragione in questa politica, o sarebbe meglio dedicare alla LITE progetti personalizzati ed esclusivi?