All’età di 52 anni è deceduto Christopher Dennis, noto anche come il “Superman di Hollywood”. Nonostante non fosse un attore, era uno dei personaggi più conosciuti nella famosa strada di Hollywood Boulevard, un famoso quartiere di Hollywood a Los Angeles. Amava molto intrattenere le persone mascherato da Uomo d’acciaio, in veste di sosia di Christopher Reeve. Non si sanno ancora notizie precise riguardo la causa del decesso; sappiamo solamente che è morto sabato nella San Fernando Valley.

Grazie alla sua popolarità, era stato invitato molte volte a partecipare in vari programmi televisivi, come ad esempio “Jimmy Kimmel Live!“. Ha avuto anche un ruolo da protagonista all’interno del documentario “Confession of a Superhero“, che parlava delle persone che si travestivano da supereroi e che si esibivano come artisti di strada nella Hollywood Walk of Fame. Il documentario è stato realizzato da Matthew Ogens nel 2007.

Oltre ciò è apparso in un numero della rivista Hollywood Reporter del 2011. Ha anche collaborato con il Super Museum, nell’Illinois, un museo dedicato a Superman.

Nel 2016 a causa del furto del suo costume da parte di un gruppo di delinquenti, si era ridotto ad una vita da senzatetto. Fortunatamente però, grazie al buon cuore di tutte le persone che gli volevano bene, fecero una raccolta fondi che permise l’acquisto di un nuovo costume e l’affitto di un’abitazione, cosi da non essere costretto a vivere in strada.

Vogliamo ricordare Christopher Dennis con una commovente frase da lui stesso pronunciata:

“Quando indosso questo completo, sono Superman. Penso che mi abbia reso una persona migliore”.