Ben ritrovati cari lettori di Tales of a Gamer nella rubrica interamente dedicata a Netflix. Per chi arrivasse solamente ora e giustamente non sa di cosa si tratta, glielo spiego subito. Ogni due settimane consiglio tre contenuti della nota piattaforma che a me son piaciuti. Tutto qua. Molto semplice. Quindi andiamo ad iniziare il nostro viaggio di oggi.

Per questo “episodio” ho scelto titoli completamente diversi tra di loro, e continuando la lettura ve ne accorgerete.

Iniziamo con un classico del catalogo che offre Netflix. E’ una serie tv che si svolge perlopiù all’interno di un carcere. No, sbagliato, so che state pensando a Prison Break, ma non è lei, anche perché ve l’avevo già consigliata. E allora? Chi rimane? Sicuramente Orange Is The New Black; spesso abbreviato con OITNB.

TRAMA:
La protagonista della serie è Piper Chapman, che è costretta a scontare in carcere 15 mesi dopo essersi trovata coinvolta nel traffico di soldi illeciti provenienti dalla trafficante di droga Alex Vause, ex sua amante.
Dopo essersi lasciate, lei inizia una relazione con Larry, un uomo dell’alta borghesia, a New York. Ma quando Alex la cita in processo, le cose si mettono male, infatti viene arrestata per poi essere condotta al carcere Litchfield. Qui incontra altre detenute, incontri che daranno il via a numerose vicende.

Natale si sta avvicinando, quando leggerete questo articolo mancheranno esattamente 28 giorni prima che la festa più amata da grandi e piccini arrivi. No, non è per mettervi ansia, assolutamente. C’è ancora tempo per acquistare tutti i vari regali, o per fare l’albero di Natale, o per trovare un nascondiglio che vi permetta di non festeggiare con quelle strane zie ultracentenarie che vi chiederanno (come ogni anno): e la fidanzata dove l’hai lasciata?

Quindi, prima entrate nel mood natalizio e più facile sarà sopravvivere. E cosa ci può essere meglio di un bel cartone animato fresco fresco, dedicato a questa festività? KlausI segreti del Natale è il giusto titolo che fa per voi.

TRAMA:
L’intera vicenda è ambientata a Smeerensburg, una piccola isoletta glaciale. Lì vive il protagonista Jesper, pecora nera della Regia Accademia Postale presso la quale si distingue come peggior studente, esiliato dal padre che governa il servizio di spedizioni come punizione per il suo scarso impegno. Lo punisce obbligandolo a consegnare 6000 missive per dimostrare il proprio valore. Una missione semplice, ma impossibile, perché gli abitanti dell’isoletta non comunicano affatto verbalmente, figuriamoci per iscritto, e Jesper, inizialmente preso da sconforto, fa una serie di incontri preziosi che portano un totale cambiamento a Smeerensburg.

Il terzo titolo è molto particolare, e si consiglia la lettura solamente ad un pubblico adulto. Se vi dico Rocco? Possibilmente, in base al contesto, alcuni di voi avranno già capito. Vi svelo sin da subito il titolo così da non lasciarvi sulle spine: Siffredi Late Night – Hard Academy.

Non sapevo che avessero realizzato una serie tv su questo personaggio così famoso nel mondo e quando l’ho trovato su Netflix sono rimasto anche un po’ stupito, però l’ho iniziato per pura curiosità. E devo dire che, nonostante fossi abbastanza scettico (mi aspettavo un prodotto di un trash assurdo), mi son dovuto ricredere. Non è un capolavoro, ma ti fa entrare in un mondo di cui sappiamo ben poco e pone fine a molti tabù su quello che è il cinema porno.

Vedetelo con un atteggiamento di curiosità, potreste apprendere molte informazioni utili. A volte i prodotti che ci sembrano stupidi, in realtà si rivelano piacevoli. D’altronde, come ci è stato più volte detto e insegnato, non si giudica mai un libro dalla copertina.

Cari lettori, anche per questa volta è tutto. Spero davvero che i titoli citati vi siano piaciuti e vi abbiano soprattutto incuriosito. Fatecelo sapere.
Come al solito io vi saluto con un caloroso arrivederci e ci vediamo la prossima settimana.