Se già stamattina si vociferava di alcuni rinvii in casa Sony riguardo The last of Us parte 2 e, nelle ultime ore, anche Ghost of Tsushima che previsto per la prima parte del 2020 potrebbe slittare alla seconda metà, ovvero a ridosso del lancio di PS5 (sebbene è stato più volte ripetuto che non sarà un titolo di lancio della console next gen), questa volta tocca a Ubisoft.

L’azienda francese, nell’ultimo incontro con gli azionisti, ha annunciato il rinvio al prossimo anno fiscale di ben tre titoli molto attesi del suo catalogo. Come svelato nel report di Ubisoft, l’idea del rinvio è data dalla volontà di fornire “ai nostri team più tempo di sviluppo per assicurarsi che le loro rispettive innovazioni siano perfettamente implementate”. 
Chloé Woitier di Figaro, all’appuntamento con gli investitori, ha riportato la notizia tramite il suo account Twitter riportando i giochi coinvolti, ovvero Watch Dogs Legion, Rainbow Six Quarantine e Gods and Monsters.

Il rinvio è ufficialmente programmato per il prossimo anno fiscale, quindi tra aprile 2020 a marzo 2021, ma non ci sono ancora date precise.

Per quanto riguarda le date di uscita, Gods and Monsters era atteso per il 25 febbraio 2020 su PC, PS4 e Xbox One. Watch Dogs Legion sarebbe arrivato il 6 marzo 2020 sulle stesse piattaforme e su Google Stadia mentre per Rainbow Six Quarantine non si aveva ancora una data d’uscita.

Restate sintonizzati per ulteriori notizie riguardo questi titoli e, in generale, quest’ondata improvvisa di rinvii…